.   .
. Settimana del Benessere Psicologico .
.
.
.
 
 
. .
. .
. .
. .
. .
. .
.
Banner - Tutela del cittadino
 
 
 
 
. .
. .
. .
 
.
 
facebook
 
 
 
 
Chi lo Psicologo
Cos'è la psicologia
 
 
La Psicologia é la scienza che studia il comportamento umano e che cerca di comprendere ed interpretare i processi mentali ed affettivi che lo determinano.
Tra gli oggetti di studio e di approfondimento di questa disciplina citiamo ad esempio la memoria, l'intelligenza, l'apprendimento, la comunicazione, le emozioni, l’affettività, la motivazione, la frustrazione, l’aggressività, il conflitto; ed ancora le relazioni, le forme organizzative ed i gruppi, la personalità e la sfera dell’inconscio.
   
  SETTORI ED AMBITI DI INTERVENTO
A titolo esemplificativo citiamo:
   
 
Psicologia sperimentale: comprende l’ambito della ricerca di base ed applicata, le Neuroscienze, la Psicometria e gli studi sulla struttura e le funzioni della personalità.
   
 
Psicologia clinica: comprende aree importanti quali la Psicologia ospedaliera, la Psicodiagnostica, la Neuropsicologia clinica, la Psicologia delle disabilità e della riabilitazione, la Psicologia delle dipendenze patologiche e soprattutto la Psicoterapia di cui parleremo più avanti.
   
 
Psicologia sociale applicata: comprende ad esempio la Psicologia della salute, la Psicologia di comunità, la Psicologia dell'anziano, la Psicologia della interculturalità (tutti settori in grande espansione) ed altri ancora.
   
 
Psicologia del lavoro e delle organizzazioni: comprende a sua volta la Psicologia delle risorse umane, la Psicologia del lavoro, la Psicologia dell'organizzazione, la Psicologia dell'orientamento professionale, la Psicologia della formazione professionale, la Psicologia del marketing e della comunicazione pubblicitaria. In sviluppo il settore della Psicologia ergonomica, che, attraverso una diagnosi della qualità e degli effetti del lavoro, opera per il miglioramento del clima e della qualità della vita lavorativa in relazione alle condizioni di sicurezza, progettando e realizzando interventi di formazione alla sicurezza, valutazioni dei rischi di natura psicosociale (stress, burn out, disturbi affettivi, aggressività, mobbing).
   
 
Psicologia dello sviluppo e dell'educazione: in questa macro-area sono compresi settori importanti quali la Psicologia dello sviluppo, la Psicologia dell'adolescenza, la Psicologia dell'educazione, la Psicologia scolastica, la Psicologia della formazione, la Psicologia dell'apprendimento, la Psicologia dell'orientamento scolastico e professionale.
   
 
Psicologia giuridica e forense: si occupa di adozioni e affidi minorili, separazioni, divorzi, consulenze e perizie per i Tribunali anche in relazione ad eventuali abusi e maltrattamenti.
   
 
Psicologia penitenziaria e criminologia: più mirata sugli interventi nelle carceri e nelle case di detenzione.
   
 
Psicologia della religione: si occupa dei sentimenti e dei vissuti religiosi delle persone.
   
 
Psicologia militare: molto sviluppata in altri Paesi, ora in espansione anche da noi soprattutto per i militari coinvolti in missioni di "peace keeping" ("mantenimento della pace"), nelle attività di promozione e gestione della salute e del benessere psicologico, nella selezione e formazione delle risorse professionali.
   
 
Psicologia viaria: impegnata in ricerche sulla percezione, sull’attenzione e sulla prevenzione degli incidenti stradali.
   
 
Psicologia delle emergenze: si occupa dello studio, prevenzione, trattamento dei processi psichici e dei fenomeni sociali che vengono a determinarsi nelle persone e nella collettività colpita da eventi traumatici, nelle emergenze individuali e collettive, della formazione dei soccorritori, della comunicazione nelle emergenze, nelle attività di Protezione Civile, nelle attività di formazione alla sicurezza nelle scuole.
   
 
Psicologia dello sport: a favore di atleti che praticano attività individuali o di squadra e per le Società Sportive.
.
     
. linea .
. footer .
 
   
 
.